Che titolo daresti alla tua storia d’Amore?

Definire un sentimento così complesso come l’Amore di coppia sarebbe pressocchè impossibile.

Ci hanno provato filosofi di tutti i tempi, scienziati e i pubblicitari il giorno di San Valentino.

Ma ciò che unisce due persone per la Vita è qualcosa di unico e personale, una combinazione di caratteri, emozioni, scelte, momenti speciali, scontri, chimica, passione, differenze, confronti, educazione, valori, progettualità, quotidianità… di Amore insomma.

I media ce ne danno da sempre una visione distorta… canzoni di struggimenti, film su relazioni difficili, rispecchiano un aspetto dell’Amore ma, spesso, ne influenzano la percezione.

Sicuramente l’Amore ha tante forme ma, mai, dovrebbe avere quella della disfunzionalità, della dipendenza. Relazioni distruttive spesso convivono per anni, o per sempre, con una coppia che si autodistrugge, mente a se stessa e ai suoi componenti.

Noi siamo prima di tutto Noi stessi e poi una Coppia. L’autenticità di questo rapporto dipende da quanto siamo veri con noi stessi.

E se questo succede e c’è una fusione di valori e intenti oltre che tanta chimica, allora si è pronti per costruire, insieme, un percorso di crescita comune, un progetto di Vita… finché morte non ci separi e, per chi crede nelle anime gemelle, anche di più!

Sono convinta che, la creazione e organizzazione del proprio matrimonio, sia il primo entusiasmante – spesso più per la sposa che per lo sposo ma possono stupirci! 😛 – e complicato passo che una coppia possa fare. Frequentemente causa di discordie, stress e sconfinamento della famiglia all’interno delle decisioni della futura nuova famiglia.

Diciamocelo pure, a volte il matrimonio viene costruito sulla base delle aspettative degli ospiti e non rispecchia fino in fondo i sogni e i progetti di coppia. Infondo, è il momento di passaggio tra l’appartenere alla famiglia d’origine e formarne una nuova… vuoi che i genitori non abbiano l’esigenza di scegliere per l’ultima volta cosa è più giusto per voi, di mettere la loro esperienza e la proiezione delle proprie aspettative a vostro servizio, di cogliere l’ultima possibilità per… fare i genitori, prima che spicchiate il volo? È Amore anche questo!

Così, nel difficile equilibrio tra tempi, budget, impegni, famiglia, spesso si perde il piacere del godersi uno dei momenti più importanti della propria Vita: il proprio Matrimonio per l’appunto!

Allora il mio consiglio è: confrontatevi e scegliete come rendere questo giorno unico e rappresentativo della vostra storia, della vostra progettualità. Dategli un senso profondo mantenendo la leggerezza della felicità e l’entusiasmo che vi ha condotto fino a questo passo.

Godetevi il vostro matrimonio!

Non deve essere un impegno ma un sogno che si avvera. L’inizio di una nuova, meravigliosa avventura. E voi la state celebrando e festeggiando con chi più amate.

State incarnando l’Amore. Il vostro Amore. Unico e irripetibile e, di questi giorni, anche raro… quindi siatene orgogliosi e consapevoli della cura e della forza di cui avrà bisogno. Dell’Amore di cui avrà bisogno. Perché l’Amore si nutre di Amore e genera Amore. E, se saprete coglierne l’essenza, questo cambierà la vostra Vita per sempre.  

Quindi, non sarò io di certo a dare una definizione universale per l’Amore di coppia ma sarete voi, ognuno di voi, a darne una personale alla vostra storia. E io sono curiosa di conoscerla!

Se vi va, fate questo gioco, date un titolo alla vostra storia d’ Amore e scrivetecela nei commenti. Quella che ci convincerà di più, potrà partecipare in presenza o in diretta live a una delle puntate di “Assaggi di Matrimonio” il nuovo format dedicato al mondo del wedding. Vi aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post