Dentro al cuore un’eterna promessa d’Amore

Ma quanto sono emozionanti le scene dei matrimoni americani, nel momento in cui i due sposi si scambiano le loro personali promesse di amore eterno?

Ai più sensibili sarà scesa giù una lacrimuccia (a me succede sempre :-P), immaginando di poter essere un giorno lì, al posto loro, con la propria anima gemella, occhi negli occhi, cuore in gola, mani tremanti a consacrare l’eterno amore.

Ma cosa succede prima di quel momento? Quanta difficoltà c’è nel racchiudere in pochi versi il senso della propria storia? L’impegno, i sogni, la presenza, il sentimento? Quante cose ci sarebbero da citare per descrivere il significato di un passo così importante! Così, per giorni, i giovani sposi si scervellano, chiedono aiuto agli amici, si chiudono tra libri e ricerche internet per poter essere autentici, unici e sorprendere la propria metà e chi li ascolta. Il mio consiglio è di essere sinceri, semplici, autentici e far parlare il cuore al posto vostro.


E in Italia, invece, cosa succede?
La promessa, tempo fa, era un momento importante, in cui il fidanzato chiedeva la mano della propria amata al padre, spesso durante una cena, recitando il proprio amore. Oggi è diventata una pratica limitatamente burocratica: i futuri sposi, si recano al comune e, davanti all’ufficiale giudiziario, esprimono la volontà di sposarsi presentando i documenti necessari. Le promesse serviranno per la creazione delle pubblicazioni che saranno esposte per 8 giorni alla Porta delle Casa Comunale. Dopo altri tre giorni, se non ci sono state opposizioni, l’Ufficiale di Stato Civile rilascia il nullaosta al matrimonio che sarà valido per 180 giorni entro i quali i fidanzati dovranno sposarsi, pena la decadenza della validità dei documenti.

Ma torniamo al romanticismo..

Spesso questo momento viene festeggiato con una cena intima con la famiglia e gli amici più stretti, oppure, in alcune zone del Sud, con una vera e propria festa con tanto di bomboniere e ristorante.

Quelle su cui voglio soffermarmi, però, sono le promesse scritte in quei fogliettini stropicciati e sudati che si portano all’altare o a una cena di famiglia per aprire completamente, come uno scrigno segreto, il proprio cuore alla propria compagna di vita.

Questo è il momento più romantico del matrimonio o della cerimonia e può essere reso unico se suggellato dalla giusta atmosfera e da un tocco di romanticismo organizzato. Per esempio… perché non ricreare l’ambientazione del primo bacio o del primo incontro? Oppure creare una serata a tema che racconti il vostro amore con finezza e garbo mentre vi preparate al fatidico “Sì”? Con un piccolo assaggio di quello che sarà il vostro matrimonio, potrete rendere questo momento eterno.

Qualunque sia la vostra scelta, fatela con il cuore, lasciatevi trasportare dai sentimenti, questo è il momento in cui vi promettete di fondervi in coppia  rispettando le vostre individualità e perseguendo, insieme, i vostri sogni.

Infine, custodite con cura questi fogliettini tanto sudati. Io consiglio di farne un quadretto da appendere al muro. Perché negli anni potranno esservi utili. Potrà capitarvi, infatti, di vivere un momento difficile e basterà allora uno sguardo a quella parete per ricordare chi siete e perché avete percorso la vita insieme. Forse, così, tutto, apparirà più semplice e potrete mantenere e rinnovare le vostre promesse di amore eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post